Pensieri…o forse è meglio non pensare

Il post di oggi voleva essere un post per augurare buone vacanze visto che noi ci avviamo verso il nostro bel paese!

Stamattina su Facebook e sui vari social tutto era come al solito: post su quale crema spalmare al bambino, come sistemare la valigia, preparare le pizzette per gli aperitivi, foto di gambe sotto l’ombrellone e così via..
E invece là fuori.. Fuori dal mondo “finto” dei social media la guerra, la tragedia; e così mi rimbombano nella testa tutte queste notizie insieme:
Israele, Gaza, Ucraina, Russia, il volo abbattuto, Kuala Lumpur una destinazione in cui vanno a volte i miei colleghi, i morti, coloro che partivano per le vacanze, le foto impietose dei resti, i volti dei bambini, sempre loro, impotenti davanti alle atrocità che compiono gli adulti.

Mia figlia ieri ha sentito la notizia dei bimbi morti sulla spiaggia e mi ha fatto mille domande in merito. Spiegare la guerra ad una bimba di neanche 5 anni è difficile, non ho una risposta al perché li hanno uccisi se loro stavano giocando, non ho una risposta su chi sia il “cattivo”, sul perché continuino a bombardare.

Per ora la guerra ci appare “lontana” ma in un mondo così globalizzato non possiamo permetterci di pensare che non ci riguardi.
E tutto questo mi fa pensare e mi fa paura: quale mondo lasciamo ai nostri figli?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...